Marmellata di susine – Ricetta

lunedì, luglio 9th, 2018

Sono una divoratrice di frutta. La mangio a ogni ora del giorno e probabilmente ne mangio più di chiunque io conosca. Per questo motivo, non accade molto spesso che io abbia abbastanza frutta per fare della marmellata, di solito la mangio tutta. Ma quando la settimana scorsa mia suocera mi ha detto di guardare l’albero di susine nel loro orto, ho desistito. Non sarei mai capace di mangiare tante susine (sai che mal di pancia!). L’albero era completamente sommerso, piegato un due dal peso dei bellissimo frutti giallognoli. Così, armati di un cesto e di un cuginetto che adora arrampicarsi, siamo andati a raccogliere tutte le susine che stavano nel cesto.

La sera successiva mi sono messa all’opera e ho finalmente fatto della marmellata da tenere per quest’inverno. In realtà ho già usato la metà su due crostate (presto troverete la ricetta qui!) e quindi posso attestare che è veramente buona: né troppo dolce, né troppo acidula. Trovate la ricetta qui sotto.

marmellata susine

marmellata susine

Marmellata di susine
(circa tre barattoli da 200 ml)

1200-1300 grammi di susine (denocciolate)
300 grammi di zucchero grezzo di canna
succo di mezzo limone

Cominciate col denocciolare le susine. Ci vorrà un po’, quindi mettetevi comodamente sul divano a guardare una serie.
Ponete le susine denocciolate in una pentola capiente dai bordi alti e aggiungete lo zucchero.
Mescolate e lasciate macerare per almeno mezz’ora.
Mettete la pentola sul fuoco ed aspettate che il composto arrivi ad ebollizione.
Continuate a mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno per far sì che non si bruci la marmellata.
Quando comincia a bollire, abbassate la fiamma al minimo (se necessario cambiate anche fornello). Il composto deve continuare a bollire, molto moderatamente, per 45 minuti. Tenete d’occhio la marmellata e ogni tanto mischiate.
Nel frattempo, sterilizzate i barattoli (io li ho messi in forno a 110 gradi per 20 minuti), ma trovate altri modi di sterilizzare i barattoli qui.
Passati i 45 minuti, togliete la pentola dal fuoco. Aspettate alcuni minuti prima di versare nei barattoli. Chiudete i barattoli con i coperchi, ma non stringete troppo. Mettete i barattoli a raffreddare col coperchio in giù.
Per controllare che sia avvenuto il sottovuoto, provate a schiacciare la parte superiore del tappo. Se non farà il solito rumore “click-clack”, il sottovuoto sarà avvenuto con successo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *